Contenuto principale

Oggetto: Concorso La scuola "Virgilio" di Paternò "Testimone dei diritti per la Sicilia"

PATERNO'. Ancora una volta la Scuola Media Statale “Virgilio” si conferma laboratorio di creatività e polo educativo di cittadinanza e Costituzione. Con un progetto molto articolato e originale, dal titolo “Anch’io mi chiamo Mustafà”, la “Virgilio” è stata selezionata per rappresentare la Sicilia all’interno dell’iniziativa, promossa dal Senato della Repubblica, in collaborazione con il MIUR, “Testimoni dei diritti”. Il raggiungimento di un obiettivo che ci dà parecchia soddisfazione - spiega il Dirigente scolastico, Angela Maria Santangelo - certificato anche dal vivo e sincero apprezzamento, per il lavoro fin qui svolto è stato mostrato che ci è stato fatto recapitare dal Consigliere parlamentare, Anna Rita Lorusso".

 La diversità, l’inclusione, la multiculturalità sono i tre ingredienti che utilizzerà il progetto per dare vita a riflessioni e attività realizzate dai ragazzi,con cui costruire e dare senso a termini quali cittadinanza, società civile, diritti inviolabili. Il progetto vedrà impegnati alcune classi della scuola e sarà seguito e curato dalle professoresse Fiorella Garozzo, Lina Gandolfo e Adelaide Messina. Il piano di lavoro utilizzerà lo spazio virtuale messo a disposizione da una piattaforma digitale creata ad hoc dal Ministero. Qui verranno pubblicati, a mano a mano, tutti i passaggi e gli step del percorso progettuale che si susseguiranno. Sempre in piattaforma sarà possibile ai ragazzi e ai docenti, sia della nostra Istituzione che dell’intera community, inserire commenti, riflessioni, contributi di idee e lo storyboard dell’esperienza. La scadenza per il completamento del progetto è prevista per il 10 Marzo 2017. Dopo tale data la Commissione di valutazione Senato-MIUR selezionerà le tre scuola vincitrici del Concorso.

 La nostra scuola "Virgilio" di Paternò